0

Cannabis sativa

Cannabis sativa

“la natura ci sorpende continuamente …non smette mai si stupirci”

Scopriamo l’olio di canapa!

L’olio di canapa è un importante principio attivo usato molto nella cosmesi biologica e naturale. L’olio si estrae dalla spremitura a freddo dei semi della cannabis sativa, sì, esattamente quella che si può anche fumare.

Il colore dell‘olio può variare dal verde chiaro al verde intenso, l’odore è poco marcato e il sapore ricorda un po’ quelle delle nocciole.

L’olio di canapa è un’ottima barriera naturale perché ha delle eccellenti proprietà emollienti che agendo in profondità aiutano la pelle a proteggerla da arrossamenti, irritazioni, infiammazioni, per cui adattissima anche per le pelli delicate. Combatte la disidratazione e protegge dall’azione degli agenti atmosferici, stimola la rigenerazione cellulare.

È un’olio che si assorbe rapidamente senza ungere e per questa caratteristica è indicato per il massaggio.

Nutre la pelle in profondità rendendola morbida e ciò lo rende un prezioso alleato per pelli mature e secche, un forte anti-age. Dal suo olio si ottiene l’olio essenziale che oltre nella cosmesi viene usato in campo farmaceutico e nei prodotti dolciari.

 

Qualche curiosità

La pianta di canapa è originaria dell’Asia centrale e occidentale, per secoli è stata necessaria per realizzare fibre per tessuti, poi diventata pianta”proibita” al centro di controversie sulla liceità o meno dell’assunzione delle sue infiorescenze ricche di psicoattivi. Oggi torna nuovamente in auge per il suo prezioso olio, il tutto partendo dalla coltivazione, su ampia scala, di varietà di sementi contenenti meno dello 0,3 % di thc ( le sostanze psicoattive della pianta) il cui impiego è liberamente consentito in base alle norme europee.

Canapa è il nome italiano della pianta cannabis sativa, del genere cannabinacee, alta più di due metri, pianta che fu classificata per la prima volta a partire dalla seconda metà del ‘700 da Carlo Linneo.

Related Posts