0

Un Reportage dal Cuore

Un Reportage dal Cuore

Con questa lettera vorrei ringraziare la mia dolcissima Marzia che mi ha seguita, che si è fidata dei miei consigli usando i prodotti che ho scelto appositamente per lei.

È stata una grandissima soddisfazione vederne i risultati ma ancor più leggere i suoi messaggi di gratitudine, che con il suo permesso ne riporto alcuni insieme a delle sue foto, no per vanità ma per ringraziarla della sua fiducia.

Le condivido per mostrare la bellezza ottenuta anche, come spesso Marzia ed io parliamo, si tratta di una bellezza che parte dall’interno, uno star bene con se stessi che poi si trasmette anche fuori.

La chiamo sciamana, la mia Marzia, per il suo rapporto che lei ha con i fiori e con gli animali, loro parlano con lei, si capiscono, si amano e guariscono con lei. Negli angoli del suo giardino c’è acqua pura e zucchero di canna per le api, non mette pesticidi sulle sue piante e c’è un merlo bianco che tutte le mattine vola e si ferma sui rami di un albero davanti alla finestra dove è sicuro di essere visto. C’è anche un suo incontro su una spiaggia selvaggia della Sardegna con una volpe ancora calda e tantissimi altri incontri. Questa è la sua vita!

E poi ci sono tutte le piante meravigliose del suo giardino dove lei si calma e si ritrova fra rose bellissime, azalee, orchidee e… Ogni pianta un significato, ogni pianta un ricordo, una persona.

Questa è lei!

Scrive Marzia …

racconterai di come hai scelto quella particolare “orchestra” per me e di come mi hai resa bella…

ma tu… la circolazione si riattiva, la pelle ha sete e fame di quei sieri e creme…

pensa cosa possono fare quei tuoi sieri e creme attraverso te…

mi vedo e mi sento sempre meglio
sono le… mie
sono un’altra
ogni crema sembra pensata per me e le hai scelte tu
pensa quanto sai “vedere”

E tu .. guardale le anime che sono passate nel tuo viaggio
Tu alla fine sai cosa serve a loro per rivelare la loro parte bella attraverso la Hur
Perché le “vedi”

Leggi Chocolat
Leggi dì Vianne Rocher
Saprai cosa intendo

Ricordi come Vianne Rocher sapeva scegliere il cioccolatino giusto per ogni .. cuore ?
Ecco
Tu sei come lei
.

“Avevo usato i tuoi prodotti quel giorno.
Li avevo tutti dietro!

Marzia, per i suoi capelli ha usato Lumachino Hair 38 shampoo pro e Bozzolo 46 Hair repaire della linea Rur dei laboratori Hur di Firenze.

LUMACHINO HAIR 38 SHAMPOO

Shampoo trattante repaire a base di BAVA DI LUMACA, ideale per capelli trattati con cute sensibile e irritabile. Prodotto che rinfresca la cute e ripara il capello rendendolo morbido e luminoso.

PRINCIPI ATTIVI
Bava di lumaca: risolvente
Calendula: lenitivo
Elicriso: decongestionante

BOZZOLO 46 HAIR REPAIRE

Una maschera molto efficace per capelli a base di PROTEINE DI SETA E BURRO DI MANGO, indicata per capelli secchi e sfibrati. Ideale per idratare e nutrire profondamente il capello senza appesantirlo rendendolo MORBIDO, BRILLANTE e LEGGERO. Va applicata sui capelli bagnati, su tutte le lunghezze e punte lasciandola in posa 10 minuti ( MARZIA la tiene 15 minuti), pettinare poi con pettine di legno e risciacquare con molta cura.

PRINCIPI ATTIVI
Proteine della seta: idratante e protettivo
Olio di pistacchio: idratante e protettivo dei capelli
Centella: rinforza i capelli

“I capelli dopo averli appena lavati con il tuo shampoo e in tuo balsamo.

PERCHÈ USARE UN PETTINE DI LEGNO PER I CAPELLI?

Le donne Giapponesi, la cui cura per il loro viso, corpo e capelli è rinomata in tutto il mondo, lo usano da secoli e non solo loro, è sempre stato usato fino all’arrivo della plastica, del metallo e di altri composti, i quali al contrario possono danneggiare il capello ed il cuoio capelluto perché aprono le scaglie e non riducono l’elettricità statica, rendendo i capelli elettrici, spesso le ciocche rimangono dritte dopo la pettinatura.

Il pettine di legno, invece, oltre a non danneggiare il cuoio capelluto e ad eliminare l’elettricità statica, aiuta a distribuire meglio e in modo uniforme le maschere e i balsami, non entrano in reazione chimica con questi prodotti come fanno quelli in metallo, senza poi pensare al valore aggiunto che il legno è un materiale ecologico e naturale e non causa reazioni negative.

Alcune donne pensano che la pettinatura dei capelli non sia una procedura importante, invece questo è un trattamento non solo igienico ma anche curativo per la cute e per il benessere della chioma.

Molte persone non capiscono perché le spazzole giapponesi sono così costose, i prezzi variano fino ad arrivare anche ai 55 euro ma il costo è giustificato dal fatto che per creare una spazzola giapponese vengono usati solo materiali ipoallergenici di alta qualità, spesso legno naturale e pelo di cinghiale.

Una caratteristica in più di questi pettini e spazzole è che i loro denti e setole possono essere distinte per la loro lunghezza e la loro durezza, ogni dettaglio è importante e ha la sua funzionalità particolare. Gli specialisti giapponesi costruiscono molto accuratamente questi oggetti, sono unici in ogni particolare anche nel loro design. I denti di questi pettini hanno lunghezze e grado di durezza diverse per garantire un vero e proprio massaggio alla testa cioè per migliorare la circolazione del sangue nel derma.

I loro denti non si rompono e non si spaccano, viene così eliminata la forfora, le impurità e l’eccesso di sebo; durante la pettinatura riescono a rimuovere il più possibile le cellule esfoliate, la polvere e il sebo.

Le spazzole giapponesi non vengono utilizzate solo per la pettinatura ma anche durante il lavaggio. Dopo lo shampoo le donne giapponesi massaggiano delicatamente la testa con la spazzola per accelerare la circolazione del sangue che favorirà poi una migliore penetrazione dei prodotti negli strati più profondi.

PICCOLE CURIOSITA’

Il primo aspetto da considerare per l’acquisto di un pettine è che sia perfettamente levigato, senza intacchi e senza crepe. E’ importante che il pettine non abbia il rivestimento di smalto, altrimenti perde le proprietà antistatiche. I pettini vengono classificati a seconda del tipo di legno di cui sono prodotti, delle dimensioni, della forma e delle funzioni.

I pettini di legno di BETULLA aiutano a combattere la forfora e stimolanola crescita dei capelli. Secondo le credenze popolari questo accessorio libera dai pensieri cattivi e pesanti.

I pettini di legno di QUERCIA elimina l’elettricità statica e rafforza le radici. Si crede che questo tipo di legno migliori l’attività del cervello.

I pettini di legno di BAMBU’ migliora lo stato di salute della chioma e favorisce la guarigione delle piccole ferite sul cuoio capelluto.

I pettini di legno di PESCO sono perfettamente adatti per evitare lo sdoppiamento delle punte e l’apparizione della forfora.

I pettini di legno di SANDALO eliminano il prurito. Secondo le credenze nei riti antichi questo legno veniva usato per migliorare il sonno.

I pettini di legno di GINEPRO stimolano la rigenerazione del cuoio capelluto, si crede che riducano lo stress e calmino il sistema nervoso.

Queste sono alcune piccole curiosità!

0 Comments
Leave a reply